Lago di Scanno

SS479 Sannitica, 67038 Scanno AQ Durata media di visita: 76 minuti Avvia Navigatore

Il selvaggio e incontaminato lago di Scanno ha la forma di un cuore e sul suo conto ci sono storie leggendarie, come quella narrata in un romanzo del XV secolo che ne attribuisce l'origine all'incantesimo di una maga. Originatosi per una frana staccatasi dal Monte Genzana che ha sbalzato il corso del torrente Tasso in epoca post-glaciale, situato a 930 m. di quota s.l.m., il lago di Scanno, è il lago naturale più grande d’Abruzzo. Si tratta di un luogo che madre natura ha voluto plasmare selvaggiamente, immergendolo in un’area incontaminata, di incommensurabile bellezza e suggestione. Il lago è ricco di pesci come: anguille, scardole, trote, tinche, persici reali, coregoni. Il luogo è l'ideale anche per gli amanti del birdwatching, si possono osservare: aquile, astori, gufi, allocchi e gallinelle d’acqua. La posizione è ideale per visitare anche il borgo di Scanno, paesino ricco di chiese, fontane, palazzi d'epoca, magnifici portali e affascinanti vicoli, dove si possono scoprire particolari dettagli architettonici e le botteghe degli artigiani (oro e merletti).